La Befana vien da Barga
04/01/2017

La Befana vien da Barga

Viene viene la Befana,
vien dai monti a notte fonda.
Come è stanca! la circonda
neve, gelo e tramontana.               

                        Giovanni Pascoli, “La Befana”, 1897

 

Canti popolari, lunghe calze appese al camino in attesa di essere
riempite da dolciumi o carbone, la tradizionale questua per le vie del borgo.

Quella della Befana, figura folcloristica dispensatrice di doni a cavallo della sua logora scopa, è una tradizione italiana antichissima che a Barga rivive il 5 e il 6 gennaio di ogni anno.

Proprio sulla montagna barghigiana, infatti, dal 2004 la simpatica
vecchietta ha la sua residenza ufficiale.

 

 

La festa a Barga inizia nel pomeriggio del 5 gennaio, quando la Befana, fazzoletto in testa e sacco di iuta sulle spalle, parte dalla sua casetta di legno immersa nei castagni di Pegnana per arrivare nel centro storico della cittadina. Una cornice suggestiva, un’atmosfera magica, centinaia di
bambini vestiti da “befanotto” in trepidante attesa.

Sorprese, intrattenimenti, mercatini e specialità gastronomiche.

Dalle 21 in Piazza del Teatro musica dal vivo e open bar.

 

Sempre a Pegnana, il 6 gennaio dalle 14.30, la Befana, in compagnia del suo inseparabile asinello, aprirà a chiunque voglia farle visita la porta della propria casina.