Internet e Videomusic   due anniversari
24/01/2013

Internet e Videomusic due anniversari

Il 1° gennaio 1983 Vinton Cerf e Robert Kahn, giovani informatici americani al servizio del Defense Advanced Research Projects Agency (Darpa), l’agenzia della difesa americana per lo sviluppo di tecnologie militari, conseguirono l’obiettivo a cui stavano lavorando da anni insieme a Jon Postel e a un ampio team:  un “linguaggio comune” per i computer.  Sei anni dopo, nel 1989, l’informatico britannico Tim Berners-Lee fece viaggiare ipertesti da un pc a un altro dando ufficialmente inizio al “world wide web”.  Nel  1991 viene pubblicato online il primo sito web.  Nello stesso  lontano anno del 1983, verso la fine, a Novembre, viene firmato un accordo di società per la fondazione della prima rete videomusicale italiana

Videomusic nasce ufficialmente nella notte tra l’1 e il 2 aprile 1984 dal centro di produzione all’interno de Il Ciocco.  La sigla di apertura fu il videoclip ”All night Long” di Lionel Ritchie seguita da Video Killed the Radio Star dei Buggles.  Il logo, una piccola scritta “Video” su una M
verde che fu ideato e disegnato da Graziano Gregori (oggi scenografo di fama mondale) e la scenografia, fu ideata da Bruno Rubeo, successivamente scenografo di Oliver Stone.

Una tv giovane fatta dai giovani per i giovani appassionati del nuovo
genere video musicale.  L’emittente dedica totalmente i propri sforzi ai videoclip, programmi musicali, interviste e live.  Inizialmente i primi DJ erano quattro:  Rick Hutton, Clive Griffiths, Johnny Parker e Tiziana Cappetti.  Poi arriva Claudio De Tommasi, Antonella Monetti, Elisa Jane Satta, Attilio Grilloni,  ed altri, noti e meno noti, fra cui Lorenzo Scoles, che debutta con la striscia comica Lo sconosciuto. La rotazione dei video avveniva 24 ore su 24, con vari programmi fra cui On The Air condotto a rotazione, tra gli altri, da Gianfranco Monti, Marco Baldini e Rupert.  Molti programmi divennero cult:  Hot Line, Heavy con KleeverBlue night e Moka Choc condotto da Clare Ann Matz, Segnali di Fumo, Crazy Time, Rock Revolution condotto da Mixo, Metropolis, Zona MitoLe Ombre, autori e conduttori Gianfranco Monti e Alberto Lorenzini e Roxy Bar condotto da Red Ronnie.  Ma Videomusic divenne famosa anche per le riprese Live dei concerti dei più grandi artisti rock in tournée in Italia. La regia live dei concerti in Italia iniziò proprio a far scuola da Videomusic, inizialmente diretti da Ruggero Montingelli poi da Gabriele Cazzola.

Il 3 marzo 1995, Videomusic viene ceduda dalla famiglia Marcucci.

La Videomusic  che si trovava sul monte de Il Ciocco a Barga si era ritagliata un proprio pubblico ed una personalità e nel giro di pochi mesi divenne la prima televisione musicale italiana ed europea che si rivolgeva ad un pubblico di giovani.